Cosa fare e cosa non fare

Cosa fare e cosa non fare

Lo sbiancamento dei denti si può fare anche da soli, come? Ecco alcuni esempi:
 Frutta e verdura: alimenti come mele, pere, fragole, sedano e carote aiutano moltissimo a rendere il vostro sorriso bianco.
 Salvia fresca: prendete una foglia di salvia fresca e strofinatela sui denti. Il risultato sarà sorprendente. Non è da fare tutti i giorni ma occasionalmente.
 Non bevete bibite gassate: le bibite analcoliche gassate contengono acidi come quello fosforico, citrico, malico e tartarico e mettono a nudo lo smalto. Possibilmente usate almeno la cannuccia.
 Succo di limone: è un ottimo rimedio naturale contro le antiestetiche macchie gialle. Un bicchierino di succo unito ad un cucchiaio di bicarbonato, va utilizzato bagnato sullo spazzolino una volta al mese (evitate se avete i denti sensibili).
Alimentazione: troppi grassi non fanno bene anche ai denti: mangiare grasso può portare ad un’infiammazione dei tessuti gengivali, sanguinamenti, ascessi. Questo quadro clinico a lungo andare determina una perdita d’attacco dei denti rispetto all’alveolo.
Lo spazzolino: deve avere le setole medio-morbide e arrotondate e non essere troppo grande, in modo da poter raggiungere agevolmente tutte le superfici dei denti. Se consumato, oltre a non permettere un’igiene corretta, può danneggiare le gengive e va quindi cambiato ogni due o tre mesi o comunque quando visibilmente usurato.
Spazzolate i denti con delicatezza; movimenti troppo energici e setole troppo dure possono provocare irritazioni gengivali e abrasioni dentali. Un’ottima azione è quella di massaggiare delicatamente con lo spazzolino anche gengive e lingua.
Il dentifricio: deve contenere fluoro che aiuta a proteggere i denti dalle carie. È sbagliato pensare che le setole in quanto dure possano rimuovere meglio lo sporco o rendere più bianchi i vostri denti; al contrario, rischiate danni non indifferenti soprattutto a carico delle gengive.
L’igiene orale: le poche buone regole per superare la prova del “sorriso sano” sono ormai note:
- Fare una seduta dal dentista e dall’igienista almeno una volta all’anno.
- Per ottenere una corretta igiene domiciliare, c’è poi uno strumento fondamentale: l’orologio! È necessario infatti effettuare almeno 3 minuti di spazzolamento dopo i pasti per evitare che le sostanze acide di cibi e bevande corrodano lo smalto.
- Usare filo interdentale o scovolino e... pulirsi anche la lingua.

 

Iscriviti alla newsletters

"Per conoscere tanti vantaggi, le nostre promozioni e avere tanti buoni consigli utili per la salute dei tuoi denti ... iscriviti alla nostra Newsletter"

Indirizzo

  •  via G. Matteotti 37/A
    25030 Orzivecchi (BS)
  •  030 9460633
  •  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Iscriviti alla newsletters